Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea

indietro        Quaderni        avanti

Non si poteva dire di no
Prigionia e Lager nei diari e nella corrispondenza di un'internata. Venezia - Mauthausen - Linz 1944-1945

Delfina Borgato; a cura di Manuela Tommasi
Verona, Cierre edizioni, 2002 (Quaderno 9)
pp. 160, € 12,40

 

Il recupero delle "storie", narrate e/o scritte, è fondamentale per la memoria pubblica per evitare la rimozione collettiva. Questo obiettivo è sotteso al volume che raccoglie i diari della diciassettenne Delfina Borgato, di origine padovana, scritti durante la sua detenzione nel campo di lavoro di Linz, sottocampo di Mauthausen, unitamente alle lettere ricevute sia dai famigliari, sia dalle amiche che condivisero la medesima storia. I testi sono preceduti dall'intreccio del piano storico, attraverso la presentazione delle vicende e del contesto sociale dal quale prende l'avvio l'odissea di Delfina, con quello della memoria, attraverso l'analisi critica del contenuto dei diari e delle lettere.

Attraverso il controllo incrociato delle fonti, la scrittura personale di Delfina ha così la possibilità di rinnovarsi, il racconto si avvalora nel presente e intenzionalmente evita l'oblio.